giovedì 22 settembre 2011

The firebird

Stamattina noi alunni di quinta abbiamo avuto l'occasione di assistere ad un concerto di musica da camera  presso la scuola media Massari ed è stato un bellissimo modo per avvicinare noi ragazzi all'arte della musica.
Tra le varie musiche eseguite ho riconosciuto "L'uccello di fuoco"( The firebird,L'Oiseau de feudi Igor Stravinskij : 
video


La trama è ispirata ad una fiaba tra le più antiche della tradizione russa e la musica è stata composta nel 1909 su commissione dei Balletti Russi di Parigi.

Nel racconto, il Principe Ivan Tsarevitch penetra in una fitta foresta illuminata dal chiaro di luna, e scorge, su un albero di mele d’oro, l'Uccello di fuoco. Catturato, l'Uccello convince il Principe a rendergli la libertà consegnandogli una piuma dai poteri magici. Dal castello del mago Kaschchei, il gigante immortale dalle lunghe dita verdi, Ivan vede uscire le principesse prigioniere, che giocano con le mele d’oro. Il Principe rimane colpito dalla bellezza di Tsarevna, e si presenta. Ella racconta come il mago ha catturato numerosi viaggiatori, trasformandoli in statue di pietra. Scoperto, Ivan viene aggredito dai mostri; ma riesce a salvarsi grazie all’intervento dell’Uccello di fuoco, richiamato grazie alla piuma magica. L'Uccello conduce il Principe all’albero dove è nascosto lo scrigno-uovo che racchiude l’anima di Kaschchei. Ivan, distrutto l’uovo ed annientato così il potere malefico del mago, può punto riabbracciare Tsarevna e farla sua sposa.


Nel 2000  la Walt Disney ha realizzato un film d'animazione ad episodi, uno dei quali contiene proprio il brano musicale  
"L'uccello di fuoco".


video


Trama: Dopo un lungo inverno, un maestoso cervo risveglia la sua leggiadra amica, una ninfa, che restituisce la vita all'immensa foresta, riempendola di insetti variopinti e fiori, ma ecco che si ridesta un terrificante e imponente spirito infuocato (l'Uccello di Fuoco del brano) nella bocca di un enorme vulcano. Questo rade al suolo la foresta e uccide, apparentemente, la ninfa che, con l'aiuto del suo adorato cervo, ritorna in vita, minuscola e sofferente. Contemplando la landa desolata e polverosa, dai suoi dolci occhi scende una fulgida lacrima, che ridà vita a un fiore. Allora, pian piano, si trasfigura in una gioiosa onda, che bagna l'arida pianura, ricomprendola di abeti, cespugli e farfalle multicolore.




J Elly J 

martedì 13 settembre 2011

Inno all'amicizia

 Il primo giorno di scuola è cominciato in allegria, infatti abbiamo accolto i piccoli della prima elementare con il canto "Amico è", che è considerato l'inno ufficiale dell'Amicizia.
Eccovi la canzone e il testo (cliccate su play):

video
Che emozione pensare che solo qualche anno fa
12 settembre 2007
sono stata io ad essere accolta da quelli di quinta, ed invece ieri è stato il mio "ultimo primo giorno" in questa splendida scuola!
L' immagine seguente la dedico a tutti i miei compagni di classe, la fantastica QUINTA A:
e questa a tutti i bambini della prima elementare e in particolare a Dario e ad Andrea:


Elly:-)

lunedì 12 settembre 2011

Il primo giorno di scuola


Basta svegliarsi tardi!
Le vacanze sono finite, 
ho rimesso in spalla lo zaino
 e sono tornata tra i banchi di scuola.  

La campanella è suonata 
e sono di nuovo alle prese con libri, 
compiti, interrogazioni e voti.

E' stato emozionante ritrovare i miei compagni di scuola e le mie maestre. 
A tutti auguro buon inizio dell'anno scolastico e buon lavoro.

Mi piacerebbe sapere da voi come avete trascorso le vostre vacanze, se a casa, al mare, in campagna o in montagna. Scrivetemi!


Elly

domenica 4 settembre 2011

Sila Piccola

Vi lascio alcune foto scattate da me nel Parco Nazionale della Sila.











Sm@ck da Elly.

sabato 3 settembre 2011

Sassi dipinti

Sulla spiaggia ho raccolto dei bellissimi sassi, così ho deciso,con l'aiuto della mia mamma, di decorarli con la tecnica dei "sassi dipinti".
Per realizzare una simpatica coccinella,un gattino coccolone e un' apetta  dallo sguardo un po' curioso ho usato i colori acrilici, che sono come gli acquerelli, ma  sono più brillanti . Infine ho spruzzato sui sassi una vernice trasparente protettiva.
Spero che i miei sassi dipinti vi piacciano!!!
Ora vi lascio una filastrocca sull'estate scritta da me:

                                  L'Estate
Grilli e cicale cantano,
le cavallette saltano.

Nemmeno un alito di vento,
e c' è un angolo in ombra a stento.

Nel cielo azzurro volano gli uccelli,
e non si vedono i pipistrelli.

C' è un sole accecante,
ma mi vien voglia di giocare in ogni istante.

Al mattino vado al mare
ma la  sera non ho voglia di riposare.



Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...